Rapporto Assinform: nel 2008 ICT italiano +0,4%, ICT mondiale 4,4%

marzo 13, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Rapporti 


IT: mercato a 20.343 milioni di euro, ma l’occupazione perde 29.000 addetti nel secondo e terzo trimestre del 2008. 2008/2007: cala l’hardware (-0,2% ), tengono servizi informatici e software (+1,3%); rallenta la domanda delle imprese + 0,7%; la spesa della Pa continua a scendere: – 0,5; forte frenata nella crescita del mercato consumer a +4,4%.
TLC 2008: mercato a 44.120 milioni di Euro, -0,2% sul 2007; previsioni 2009: + 0,7% sul 2008

“In sei mesi, da aprile a settembre 2008, l’IT italiana ha perso 29.000 addetti. La previsione sul quarto trimestre è un calo ulteriore dell’occupazione, dell’ordine di – 11,5% rispetto al primo trimestre dell’anno, con una perdita di altri 18.000 unità per un totale di circa 47.000 addetti in meno a fine 2008. Ciò significa che la crisi in 9 mesi ha mandato in fumo l’aumento occupazionale registrato dal settore in tre anni. Non si tratta di allarmismo, ma di valutare il fatto che negli ultimi mesi del 2008 i tempi della crisi si sono fortemente accelerati. La conseguenza è stata una forte riduzione della domanda d’innovazione tecnologica, che per il settore IT ha significato chiudere l’anno con una diminuzione della crescita allo 0,8%, a fronte del + 2% messo a segno nel 2007. Si può dire che se per l’Information Technology italiana il 2008 non è stato ancora un anno di recessione, si è trattato tuttavia di un periodo di pesante rallentamento. Certo è che il settore ha ormai iniziato a risentire in modo serio di una crisi, i cui effetti perversi si stanno rivelando progressivamente. Le previsioni sul 2009, infatti, sono preoccupanti. Se nel frattempo non interverranno correttivi efficaci, il trend di crescita del settore nel 2009 potrebbe subire un calo, dell’ordine di -5,9 punti percentuali”. E’ questo, in sintesi, il messaggio che il Presidente di Assinform Ennio Lucarelli ha lanciato nel presentare l’anticipazione del Rapporto Assinform 2009, arrivato quest’anno alla sua 40° edizione, insieme ai risultati della seconda Indagine congiunturale sulle aziende IT.

Guardando con maggiore dettaglio l’andamento del mercato It nel 2008, si notano il forte rallentamento subito dalla crescita della domanda delle imprese, passata da + 1,9% nel 2007 a + 0,7% del 2008. Questa discesa evidenzia come la crisi costringa le imprese a tagliare i propri investimenti in innovazione, pur nella consapevolezza che questa voce è indispensabile per affrontare mercati sempre più competitivi. Una dimostrazione sta nel fatto che le vendite sono crollate per tutti i comparti merceologici e in tutti i canali di vendita, tranne quelle via internet. Inoltre si è avuto un crollo di 6 punti percentuali della domanda consumer , passata da una crescita di +10,5% nel 2007 a + 4,4% nel 2008; il decremento costante dell’informatica pubblica, -0,5% nel 2008 (era stato -0,6% nell’anno precedente) la quale da tre anni sta riducendo la spesa It, facendola stagnare intorno a un volume che si mantiene ormai stabile sotto la soglia dei 3.000 milioni di euro. Ma di questa spesa, va sottolineato che più della metà va ad alimentare il mercato in house, tanto che si è arrivati al punto che il 73% delle Regioni, che costituiscono il maggiore centro di spesa informatica della Pal, si avvale di proprie società, destinando loro ben il 62% circa delle risorse.


Il Sony Walkman

marzo 6, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: ipod, Musica digitale, video 

Negli anni ’80 la musica diventa portatile: una vera e propria rivoluzione! Il Walkman diventa un cult, almeno fino all’arrivo dell’mp3 e dell’iPod…


MacBook

marzo 6, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Notebook 

Il MacBook di Apple è un notebook con schermo da 13,3” equipaggiato con processore Intel Core 2 da 2 o 2,4 GHz, 2 GB di RAM e scheda grafica NVIDIA GeForce 9400M. Costruito con un’unica parte di alluminio, monta tastiera e trackpad di pregio


Convegno “Il Veneto verso il digitale terrestre”

marzo 6, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Digitale terrestre, Televisione 

10 marzo 2009 – ore 09.45

Villa Widmann Rezzonico Foscari
Via Nazionale, 420 – Mira (VE)

 

Martedì 10 marzo presso la Villa Widmann (Mira-Venezia) la Regione del Veneto con la Fondazione Ugo Bordoni  organizza il convegno “ IL VENETO VERSO IL DIGITALE TERRESTRE”  per analizzare le problematiche relative alla transizione del sistema televisivo alla tecnica digitale all’interno del territorio della Regione del Veneto, in conformità a quanto previsto dall’Accordo internazionale di Ginevra del 2006 in materia di uso delle bande di radiofrequenza nella transizione del sistema televisivo alla tecnica digitale.

Il Governo italiano adeguandosi alla normativa europea ha adottato un piano che attraverso un percorso programmato porterà al progressivo spegnimento dell’attuale segnale di diffusione radiotelevisivo analogico su tutto il territorio nazionale entro il 2012. Nel Veneto tutte le emittenti televisive nazionale e locali si dovranno adeguare entro la seconda metà del 2010, data prevista per il passaggio definitivo al nuovo sistema digitale.

I relatori nel corso del convegno cercheranno di illustrare le varie fasi della transizione da un sistema all’altro, portando esperienze di Regioni che già hanno attuato interventi e scelte operative dirette al passaggio da una tecnica all’altra  o che si stanno attivando per una imminente transizione.
Poiché il Veneto è area sottoposta a forti livelli interferenziali provenienti dai paesi balcanici è previsto l’apporto anche di  esperienze maturate in Croazia ed in Slovenia.

Per la specificità delle tematiche, il convegno è riservato principalmente agli operatori del settore.

Scarica il programma del convegno [file pdf 504 Kb]


Pagina successiva »

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network