Tecnologia: aziende ICT del Lazio

dicembre 23, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Accordi 

Tecnologia: aziende ICT del Lazio

Le aziende ICT del Lazio associate ad Assintel si sono riunite per costituire il Comitato di rappresentanza regionale: oltre al Vice Presidente Giuseppe Sarti di Sediin spa sono stati eletti i delegati Roberto Mignemi di Omnitech srl e Giovanni De Carli di I-Tel srl.
Pubblicato il: 22/12/2009
Così l’associazione nazionale delle imprese ICT raggiunge un importante traguardo, che dà concretezza al nuovo statuto associativo che prevede l’apertura di poli di rappresentanza territoriale.

“Stiamo finalmente crescendo anche al di fuori della Lombardia, e questo di Roma è il primo dei tanti comitati che apriremo aggregando le imprese ICT del territorio” commenta Giorgio Rapari, Presidente di Assintel.

E da questo spunto parte idealmente il fitto programma di eventi 2010, che ha come primo obiettivo l’aggregazione delle imprese locali, per fare rete contro la crisi e creare i presupposti per una rappresentanza ancor più incisiva del settore.
*** Assintel è l’associazione nazionale di riferimento delle imprese ICT e aderisce a Confcommercio – Imprese per l’Italia. Rappresenta le imprese associate presso autorità, enti ed istituzioni, ne tutela gli interessi e progetta iniziative e servizi a loro concreto supporto.


Assintel interpreta le esigenze dell’ecosistema di partnership composto da operatori globali e locali dei diversi segmenti del mercato ICT, è impegnata a mettere in contatto concretamente domanda e offerta ed è in prima linea per favorire lo sviluppo di una cultura dell’Innovazione tecnologica nel Sistema-Paese.

 

 

Le aziende tecnologiche in Italia possono sviluppare il proprio business su Clappo.it. Creati un sito gratis e inizia a macinare contatti.


Rapporto Assinform: nel 2008 ICT italiano +0,4%, ICT mondiale 4,4%

marzo 13, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Rapporti 


IT: mercato a 20.343 milioni di euro, ma l’occupazione perde 29.000 addetti nel secondo e terzo trimestre del 2008. 2008/2007: cala l’hardware (-0,2% ), tengono servizi informatici e software (+1,3%); rallenta la domanda delle imprese + 0,7%; la spesa della Pa continua a scendere: – 0,5; forte frenata nella crescita del mercato consumer a +4,4%.
TLC 2008: mercato a 44.120 milioni di Euro, -0,2% sul 2007; previsioni 2009: + 0,7% sul 2008

“In sei mesi, da aprile a settembre 2008, l’IT italiana ha perso 29.000 addetti. La previsione sul quarto trimestre è un calo ulteriore dell’occupazione, dell’ordine di – 11,5% rispetto al primo trimestre dell’anno, con una perdita di altri 18.000 unità per un totale di circa 47.000 addetti in meno a fine 2008. Ciò significa che la crisi in 9 mesi ha mandato in fumo l’aumento occupazionale registrato dal settore in tre anni. Non si tratta di allarmismo, ma di valutare il fatto che negli ultimi mesi del 2008 i tempi della crisi si sono fortemente accelerati. La conseguenza è stata una forte riduzione della domanda d’innovazione tecnologica, che per il settore IT ha significato chiudere l’anno con una diminuzione della crescita allo 0,8%, a fronte del + 2% messo a segno nel 2007. Si può dire che se per l’Information Technology italiana il 2008 non è stato ancora un anno di recessione, si è trattato tuttavia di un periodo di pesante rallentamento. Certo è che il settore ha ormai iniziato a risentire in modo serio di una crisi, i cui effetti perversi si stanno rivelando progressivamente. Le previsioni sul 2009, infatti, sono preoccupanti. Se nel frattempo non interverranno correttivi efficaci, il trend di crescita del settore nel 2009 potrebbe subire un calo, dell’ordine di -5,9 punti percentuali”. E’ questo, in sintesi, il messaggio che il Presidente di Assinform Ennio Lucarelli ha lanciato nel presentare l’anticipazione del Rapporto Assinform 2009, arrivato quest’anno alla sua 40° edizione, insieme ai risultati della seconda Indagine congiunturale sulle aziende IT.

Guardando con maggiore dettaglio l’andamento del mercato It nel 2008, si notano il forte rallentamento subito dalla crescita della domanda delle imprese, passata da + 1,9% nel 2007 a + 0,7% del 2008. Questa discesa evidenzia come la crisi costringa le imprese a tagliare i propri investimenti in innovazione, pur nella consapevolezza che questa voce è indispensabile per affrontare mercati sempre più competitivi. Una dimostrazione sta nel fatto che le vendite sono crollate per tutti i comparti merceologici e in tutti i canali di vendita, tranne quelle via internet. Inoltre si è avuto un crollo di 6 punti percentuali della domanda consumer , passata da una crescita di +10,5% nel 2007 a + 4,4% nel 2008; il decremento costante dell’informatica pubblica, -0,5% nel 2008 (era stato -0,6% nell’anno precedente) la quale da tre anni sta riducendo la spesa It, facendola stagnare intorno a un volume che si mantiene ormai stabile sotto la soglia dei 3.000 milioni di euro. Ma di questa spesa, va sottolineato che più della metà va ad alimentare il mercato in house, tanto che si è arrivati al punto che il 73% delle Regioni, che costituiscono il maggiore centro di spesa informatica della Pal, si avvale di proprie società, destinando loro ben il 62% circa delle risorse.


Nuove mappe dell’ICT

febbraio 6, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Libri 

Giunge al suo quarto volume la collana I libri AUSED
Per valorizzare sempre di più i contenuti che emergono dalle iniziative dell’AUSED, e in particolar modo dai seminari istituzionali e dei gruppi di lavoro, si è pensato anche quest’anno di proporre le più recenti relazioni in forma più organica, e quindi raccolte in questo libro a cura di Luigi Pachì, introdotto dal presidente AUSED Erminio Seveso, e disponibile a richiesta in versione pdf. La collana I Libri AUSED raggiunge così la sua quarta uscita, dopo i volumi precedenti, sempre a cura di Luigi Pachì, “Le tendenze dell’ICT” (2006), “Le nuove tendenze dell’ICT” (2007) e “Le direttrici dell’ICT” (2008).

Si tratta di un volume di 138 pagine che ha lo scopo principale di raccogliere il materiale elaborato dall’AUSED in una soluzione grafica più ottimale della tipica e singola relazione in formato Word, e di dare lustro all’impegno dell’ associazione anche assommando, in un unico documento, quelli che sono stati gli argomenti e gli approfondimenti più caldi degli ultimi mesi.

Il quarto Libro Aused contempla i temi dell’ICT Risk Management, degli strumenti di collaborazione e comunicazione aziendale, dello Strategic Sourcing in ambito ICT e del Service Desk, ma anche della virtualizzazione dell’IT, della cosiddetta Intranet Enterprise 2.0, delle misure di policy e governance dell’ICT e del Social Networking. Tra gli altri temi toccati, quello del futuro dei CIO, dei problemi relativi ai canoni SAP, dell’ecocompatibilità dell’informatica, della sua infrastruttura, dell’evoluzione normativa sulla sicurezza delle informazioni e dell’Enterprise Content Management.

Un particolare ringraziamento da parte del presidente AUSED e del curatore del libro va a tutti i partecipanti e soci che hanno aderito numerosi agli incontri e, in particolar modo, a tutti i coordinatori dei Gruppi di Lavoro e degli Osservatori, che hanno permesso col loro lavoro e il loro entusiasmo di portare avanti tutti questi temi eterogenei che, in un certo senso, fungono anche da indicatori sulle tendenze dell’ICT a livello nazionale e internazionale.

Per richiedere il libro in pdf scrivere alla segreteria AUSED, aused@aused.org , oppure compilando l’apposito form su www.aused.org .

Link: www.aused.org


Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network