Oracle ha presentato Oracle Gadget Wizard for Google Apps

aprile 28, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Accordi 

Oracle presenta Oracle Gadget Wizard for Google Apps e il supporto per il Secure Data Connector di Google
La collaborazione tra Oracle e Google offre a clienti e partner un percorso aperto per ottimizzare le applicazioni CRM
Cinisello Balsamo (MI) – 28 aprile 2009

La notizia

Oracle ha presentato Oracle Gadget Wizard for Google Apps e il supporto per il Secure Data Connector di Google, con il debutto del supporto di Siebel CRM nei confronti di Google Apps e di Oracle Gadget Wizard per Google Apps.
La stretta collaborazione fra Oracle e Google permette alla clientela di sviluppare e implementare gadget Oracle nei Google Sites favorendo la scalabilità semplice e immediata delle applicazioni fino a diversi milioni di utenti senza doversi preoccupare della gestione dell’infrastruttura.
Le applicazioni Siebel CRM di Oracle possono interagire con il cloud Google in maniera flessibile e sicura attraverso Google Secure Data Connector, consentendo l’erogazione di applicazioni SaaS di nuova generazione senza produrre alcun impatto sulle risorse esistenti e includendo un supporto multi-tenancy per l’accesso sicuro ai dati aziendali anche da dietro i firewall.
Il supporto Siebel CRM di Google Secure Data Connector fornisce ai clienti un ambiente aperto in-the-cloud basato su Internet con la più libera scelta possibile in termini di linguaggio di programmazione, piattaforme Web aperte e massima portabilità. Oracle offre ai clienti l’opportunità di scegliere aiutandoli a integrare gli investimenti on-premise esistenti con i servizi on-demand.
Le aziende possono ora collegare determinati elementi di dati presenti al loro interno con i gadget di Oracle sui rispettivi Google Sites.
Con Oracle Gadget Wizard for Google Apps gli utenti hanno la possibilità di costruire facilmente i gadget senza dover avere conoscenze di programmazione: un approccio che favorisce lo sviluppo di gadget che fanno leva su Oracle CRM e che incideranno sullo sviluppo di gadget basati su Oracle CRM, dando così alla clientela e alla comunità di partner la possibilità di definire nuove applicazioni mobili o gadget, erogando velocemente nuove funzionalità.
I clienti e i partner possono scaricare Google Secure Data Connector al seguente link, nel rispetto dei relativi termini, condizioni e restrizioni.
Dichiarazioni a supporto

“Siamo davvero molto soddisfatti di collaborare con Oracle innovando con applicazioni SaaS competitive sul fronte del rapporto costo/prestazioni, affidabili e rivoluzionarie”, ha osservato Rajen Sheth, Senior Product Manager, Google Apps. “Grazie a questa collaborazione potremo fornire alle aziende tutti i vantaggi delle applicazioni CRM di Oracle in combinazione con i benefici in termini di collaborazione e produttività resi possibili da Google Apps”.
“Secure Data Connector di Google è essenziale per connettere i dati che risiedono dietro i firewall aziendali con i gadget e gli applicativi in-the-cloud basati sul Web”, ha sottolineato Mark Woollen, Vice President of Social CRM di Oracle. “Siamo entusiasti di vedere come Google offra un ambiente aperto e basato su standard nel quale gli sviluppatori possono creare con maggiore semplicità nuove applicazioni cloud-based in grado di interagire in tempo reale con le soluzioni Siebel CRM di Oracle in un ambiente on-premise. Questo collega Siebel CRM al cloud in maniera flessibile e al contempo crittografata, facendo di Google Secure Data Connector un altro utile strumento di innovazione per tutti i nostri clienti.”

 

Risorse a supporto

Google Secure Data Connector
Dimostrazione di Oracle CRM Gadgets e Google Secure Data Connector
Oracle Social CRM


Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network