Server dedicati windows o linux?

gennaio 17, 2013 by · Leave a Comment
Filed under: tecnologia 

 

Nel momento in cui nasce l’esigenza di richiedere il servizio di server dedicati, spesso ci si trova al bivio per la scelta del sistema operativo.
Sicuramente questa scelta dev’essere guidata dalle esigenze personali oltre che valutata in base al proprio budget.
Il primo punto riguarda le piattaforme di sviluppo, ognuna di essa ha stabilità differente se eseguita in windows o in linux.
Altra considerazione può riguardare l’esperienza del team che lavora sul server. Se ad esempio si sta sviluppando un’applicazione web che girerebbe sia su windows che su linux, ed il team ha più esperienza sul sistema microsoft, è ovviamente consigliabile optare server dedicati windows.
Ci sarebbe in effetti anche la possibilità di decidere di servirsi di server dedicati windows congiuntamente a server dedicati linux rendendo quindi la soluzione mista che ci consente maggiore sicurezza e stabilità
Capita spesso infatti che installando servizi web windows, nasce poi l’esigenza di installare posta, firewall e load balancing attraverso sistemi linux.
Una volta definite le proprie esigenze occorre andare ad analizzare anche il budget, possibilmente sul medio/lungo termine.
Analizzate i costi di licenza suddividendolo in budget mensile e consideratene quindi il peso.
Si raccomanda un’attenta analisi dei costi, soprattutto se si ha un budget limitato in quanto un costo troppo alto potrebbe interferire poi con le spese per gli altri componenti.
Consideriamo però che non sempre cercare il risparmio a tutti i costi paga. Cercate piuttosto di valutare soluzioni open source per tutto quanto riguarda i servizi secondari.
Linux e Windows sono entrambi sistemi operativi assolutamente solidi ma ovviamente bisogna considerare la competenza e la professionalità degli amministratori di sistema. Prima di sottoscrivere i contratti, cercate di visitare i datacenter e di confrontarvi con i sistemisti, potrebbero essere motivazioni determinanti alla scelta ed essere fondamentali anche nella valutazione dei costi.
Un bravo sistemista che renda stabile e funzionale in nostro server, che sia windows o linux, vi potrà garantire una sicurezza che potrebbe assolutamente ripagare costi mensili
quindi, a meno che non abbiate bisogno specificatamente delle funzionalità dell’uno o dell’altro sistema operativo, la scelta resta alla qualità della professionalità che, come sempre resta il metro di valutazione migliore.

Tecniche di stampa fotografica

gennaio 4, 2013 by · Leave a Comment
Filed under: tecnologia 

 

Se quest’anno avete trascorso momenti particolari durante le festività Natalizie o addirittura vi siete concessi una vacanza e volete mantenerne per sempre vivo il ricordo allora è indispensabile stamparne le foto. Per la stampa foto possiamo rivolgerci ad uno dei numerosi siti oppure al nostro fotografo di fiducia. Senza dubbio i siti che offrono il servizio online sono i più veloci e forse anche convenienti in quanto non solo ci offrono la possibilità di caricare rapidamente le foto che vogliamo stampare ma spesso propongono delle offerte speciali su un pacchetto di foto e sui vari formati.
In sostanza dunque questa è un’occasione da prendere al volo soprattutto se abbiamo numerose immagini da stampare, nonostante una precedente selezione delle migliori.
Nel corso degli anni le nuove tecnologie hanno concesso di trovare sistemi sempre nuovi per la stampa foto in modo da offrire immagini con risoluzione sempre migliore e perfezionata.
Tra i metodi di stampa foto più antichi troviamo senza dubbio la stampa su carta salata che avviene ponendo il negativo a contatto con un foglio di carta precedentemente trattato con del cloruro di ammonio e nitrato di argento. Dopo fatto ciò il foglio viene prima esposto ai raggi del sole o sotto una lampada UV e poi lavato con una soluzione specifica in modo da fissare il tutto.
Altre tecniche di stampa molto diffuse sono indubbiamente l’oleotipia e la resinotipia con le quali si usa un foglio di carta gelatinato a spessore e sensibilizzato con bicromato. La differenza tra le due tecniche è che l’oleotipia viene effettuata utilizzando un negativo, mentre la resinotipia un positivo.
Ovviamente per quanto riguarda la fotografia digitale le tecniche di stampa sono probabilmente ben diverse in quanto spesso vengono utilizzate delle stampanti ad alta risoluzione.

Confronto tra tablet, ecco i vincitori

gennaio 1, 2013 by · Leave a Comment
Filed under: Tablet 

Il mercato della tecnologia ha probabilmente trovato uno dei suo nuovi padroni, infatti i tablet sono diventati in breve tempo uno dei dispositivi più ricercati dai consumatori, e le varie case di produzione si sono date battaglia nello sfornare quello più bello e performante.
Solo nell’ultimo anno solare c’è stato un susseguirsi di tantissime novità, dalla Samsung, con i suoi Galaxy Tab, alla Apple, uscita sul mercato con ben tre versioni dell’iPad, da Google in collaborazione con Asus fino alla stessa Microsoft, abbiamo assistito alla nascita di tablet sempre più tecnologici e potenti, totalmente adatti per ogni tipo di esigenza.
Questi splendidi device, un tempo dedicati solo allo studio ed al mondo del lavoro, sono ora entrati nelle case dei consumatori come strumenti perfetti per la navigazione sul web e l’intrattenimento, forti anche dei nuovi sistemi operativi completamente personalizzabili con tantissime applicazioni, spesso scaricabili dalla rete al solo costo della connessione.
Non potendo ancora toccare con mano le prestazioni del tablet di casa Microsoft, infatti il Surface non è ancora disponibile sul mercato italiano, possiamo dichiarare come vincitori della sfida per il miglior tablet dell’anno l’Apple iPad, sia in versione normale che in versione Mini, ed il Nexus, realizzato da Asus per Google.
L’iPad di quarta generazione la fa da padrone per quanto riguarda il mercato dei tablet classici, sia per quanto riguarda l’hardware a disposizione, con il suo display Retina veramente incredibile, sia per quanto riguarda le vendite, sempre molto alte quando si tratta di dispositivi commercializzati dalla Apple.
Sul fronte dei tablet cosiddetti tascabili abbiamo un verdetto di parità tra l’iPad Mini ed il Nexus, con i due sistemi operativi concorrenti che si sono dati battaglia fino all’ultimo in quanto a performance. Anche dal punto di vista del prezzo se la giocano quasi sulla parità, anche se online si può trovare un’offerta per l’ Asus Nexus 7 di Google veramente allettante.
Il grande successo dei tablet dal formato maneggevole e dal prezzo ridotto è forse una delle novità meno attese dell’anno, una prova di questo è anche il fatto che la Apple si è inserita prepotentemente in un settore del mercato dove finora aveva latitato.
Abbiamo lasciato fuori dalla contesa i nuovi PC ibridi, quelli che si possono trasformare in tablet all’occorrenza, cioè la nuova frontiera che avanza nel mondo tecnologico. Questa è la conferma del fatto che i tablet sembrano proprio essere il device del futuro.

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network