Ipanema Technologies assicura il successo di VoIP, videoconferenza e telepresenza nell’impresa

giugno 29, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Aziende, Videoconferenze 

Ipanema Technologies assicura il successo di VoIP, videoconferenza e telepresenza nell’impresa

Ipanema Technologies, il leader delle soluzioni di ottimizzazione integrata delle WAN, assicura il successo di VoIP, videoconferenza e telepresenza.

La videoconferenza e la telefonia su IP, più che quasi ogni altra applicazione critica, si fondano completamente sulle capacità delle WAN. Entrambe usano lo stesso set di protocollo per trasportare i dati: l’RTP (Real-time Transport Protocol). Poiché per loro stessa natura si svolgono in tempo reale, le applicazioni che impiegano l’RTP generano flussi di rete molto sensibili ai ritardi di trasmissione, alla perdita di pacchetti e gli scatti.

Voce e video inoltre introducono un nuovo modello di comunicazione sulle WAN: Le chiamate e le conferenze comportano comunicazioni che spesso avvengono fra sedi distaccate, e non fra una di queste e un datacenter come avviene con altre applicazioni tradizionali.

Questi flussi interconnessi in tempo reale richiedono tecnologie di ottimizzazione delle WAN di nuova generazione per garantirne le prestazioni e per renderli facili da gestire quanto altre applicazioni essenziali per il lavoro.

L’Autonomic Networking System di Ipanema assicura il successo di Voice over IP e videoconferenze. Poiché le funzioni individuali sono completamente automatiche, si ridimensionano per gestire anche le implementazioni più grandi:

Classificazione di flussi basati su RTP. Ipanema riconosce dinamicamente i flussi RTP di voce o video, compresi i loro CODEC, e permette di applicarvi obiettivi con prestazioni personalizzate;

Ottimizzazione globale del mix di traffico completo tramite la gestione delle competizioni fra tutti i flussi dell’intera rete. Vengono prese in considerazione sia le comunicazioni da sede a sede che verso i datacenter; la gestione Ipanema elimina le incertezze sulle prestazioni delle applicazioni, persino per il traffico voce e video, senza bisogno di impostare riserve statiche di banda per ciascun tipo di traffico;

Comprensione della natura specifica dei flussi voce e video. Oltre alle richieste di banda per ciascun utente attivo, i meccanismi di ottimizzazione di Ipanema tengono conto anche delle problematiche di ritardo, scatto e perdita di pacchetti;

Reportistica precisa dei contributi della WAN alla qualità dell’esperienza, grazie all’AQS (Application Quality Score) di Ipanema, che valuta l’impatto di tutti gli ostacoli di rete (ritardo monodirezionale, perdite, scatti), e la rende perfetta per il monitoraggio della qalità video; MOS (Mean Opinion Score) ITU basato sull’E-model standard in combinazione con misurazioni ultraprecise di ciascun singolo pacchetto;

Fornitura di informazioni accurate sugli effettivi requisiti d’ampiezza di banda presenti e futuri, associati ad applicazioni essenziali al lavoro fra cui flussi voce e video tramite la capacità di Rightsizing.

 

Chi è Ipanema Technologies
Ipanema sviluppa soluzioni di nuova generazione per la gestione del traffico degli applicativi e l’ottimizzazione delle WAN capace di migliorare drasticamente la qualità dell’esperienza degli utenti. L’Autonomic Networking System di Ipanema genera intelligence di rete che permette alle imprese di allineare dinamicamente le proprie reti agli obiettivi di business. L’Autonomic Networking System di Ipanema, progettato per gestire WAN (reti geografiche) di grandi e grandissime imprese, consente a imprese, operatori telecom e fornitori di servizi di rete di andare Oltre la Rete™. Con l’Autonomic Networking System di Ipanema potete creare servizi basati su SLA di applicativo ripetibili e industrializzati che portino i massimi benefici con il TCO (costo totale d’esercizio) più basso: visibilità intelligente, ottimizzazione intelligente e accelerazione intelligente. Ipanema viene utilizzato estensivamente da molti grandi operatori telecom e da grandi multinazionali di tutti i segmenti di mercato, compresi bancario e finanza, settore pubblico, energia, farmaceutico, automobile, IT e così via.

Per ulteriori informazioni potete visitare www.ipanematech.com


IBM batte il record conquistando per la 10a volta consecutiva la prima posizione nella classifica dei supercomputer mondiali

giugno 23, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Aziende 

Il sistema numero1 IBM è quasi tre volte più efficiente dal punto di vista energetico del sistema numero 2

IBM guida la classifica nella potenza di elaborazione aggregata
I supercomputer più potenti negli USA, Canada, Europa e Medio Oriente sono sistemi IBM
19 dei 20 sistemi più efficienti dal punto di vista energetico sono IBM

Per la decima volta consecutiva, battendo ogni record, un sistema IBM è al primo posto nella classifica dei supercomputer più potenti del mondo. Il computer IBM, costruito per il “progetto roadrunner” presso il Los Alamos National Lab – il primo al mondo a lavorare a velocità superiori a un quadrilione di calcoli al secondo (petaflop) – resta il campione del mondo in termini di velocità.

IBM ha dichiarato inoltre l’intenzione di abbattere la barriera dell’exaflop, e ha creato un “collaboratorio” di ricerca a Dublino, in partnership con la Industrial Development Agency (IDA) irlandese, che ha come obiettivo raggiungere il calcolo su scala di exaflop e renderlo di utilità per le aziende. Un exaflop equivale a un milione di trilioni di calcoli al secondo, ossia 1000 volte più veloce dei sistemi di classe petaflop di oggi.

L’ultima classifica semestrale dei primi 500 supercomputer a livello mondiale, la World’s TOP500 Supercomputer Sites, è stata pubblicata oggi in occasione della International Supercomputing Conference di Amburgo, Germania. I risultati dimostrano che il sistema IBM del Los Alamos National Lab, che ha raggiunto 1,105 petaflops, è quasi tre volte più efficiente dal punto di vista energetico del computer numero 2 nel mantenere livelli simili di potenza di calcolo su scala di petaflop. Il sistema numero uno IBM esegue 444,9 megaflops per watt di energia, rispetto ad appena 154,2 megaflops per watt del sistema numero 2.


Ulteriori punti salienti della classifica:
Dawn, il sistema di distribuzione iniziale per il Sequoia da 20 Petaflop IBM al Lawrence Livermore National Lab, fa il suo esordio in classifica al numero 9.
Al numero 3 della classifica, un sistema IBM Blue Gene/P presso il Forchungzentrum Juelich è il supercomputer più potente in Europa, con velocità di 825 teraflops.
Al numero 14 della classifica, un sistema IBM Blue Gene/P presso la King Abdullah University of Science and Technology in Arabia Saudita è il sistema più potente in Medio Oriente, con velocità di 185 teraflops.
Al numero 16 della classifica, un System x iDataPlex presso SciNet è il sistema più potente in Canada, con velocità di 168 teraflops.
IBM ha battuto tutti i fornitori, con il 39,38 percento delle prestazioni totali in classifica, pari a quasi 9 petaflops.
IBM ha guidato la TOP10 con 5 sistemi; la TOP50 con 17 sistemi e la TOP100 con 35 sistemi.
Diciannove dei venti sistemi più efficienti in termini energetici sono di IBM.
IBM fornisce inoltre i supercomputer più potenti in: Regno Unito, Spagna, Paesi Bassi, Italia, Taiwan, Israele, Bulgaria, Slovenia e Singapore.

IBM punta ai sistemi su scala di exaflops per un pianeta più intelligente
Dopo aver dato il via all’era del petaflop un anno fa, IBM ha creato un “collaboratorio” di ricerca a Dublino, Irlanda, in collaborazione con l’IDA, incentrato sul raggiungimento del calcolo su scala di exaflop e sul modo di renderlo vantaggioso per aziende con tecnologie come stream computing, per analizzare enormi quantità di dati in tempo reale. Il “collaboratorio” IBM è un laboratorio in cui i Ricercatori IBM lavorano a contatto con partner del mondo accademico, del settore pubblico e commerciali per condividere competenze, strutture e risorse al fine di raggiungere un obiettivo di ricerca comune.
I ricercatori IBM sono già al lavoro con leader del settore pubblico e accademico per sviluppare sistemi su scala di exaflop, in grado di risolvere i complessi problemi gestionali e scientifici del futuro. Questo “collaboratorio” di ricerca consentirà agli esperti IBM di supercomputing e multidisciplinari di lavorare direttamente con ricercatori universitari del Trinity College di Dublino, Tyndall National Institute di Cork, National University of Ireland Galway, University College Cork e IRCSET, il consiglio della ricerca irlandese per la scienza, l’ingegneria e la tecnologia, per sviluppare architetture e tecnologie di calcolo in grado di superrare le limitazioni attuali – ad esempio di spazio e consumo energetico – nella gestione e nell’analisi di enormi volumi di dati in tempo reale.

La ricerca tecnica esplorerà modi innovativi di utilizzare le nuove architetture di memoria, attraverso l’interconnessione di tecnologie e strutture, e valuterà le applicazioni di business che potrebbero beneficiare di una piattaforma di streaming su scala di exaflop.

Anche se il calcolo ad alte prestazioni di oggi si focalizza principalmente su applicazioni scientifiche, in aree quali la fisica o la medicina, la ricerca su scala di exaflop a Dublino si concentrerà anche sul modo di applicare questi nuovi sistemi di calcolo potenti alla risoluzione di problemi di business complessi. La ricerca comprenderà sia la ricerca tecnica che applicativa. Ad esempio, la ricerca applicativa per il calcolo su scala di exaflop contribuirà a studiare i servizi finanziari utilizzando un’analisi intelligente e in tempo reale della valutazione di un’azienda, sviluppata da modelli di business con dati provenienti dai profili degli investitori, negoziazioni di mercato dal vivo e feed RSS di notizie.

L’elenco “TOP500 Supercomputing Sites” è compilato da Hans Meuer dell’Università di Mannheim, Germania; Erich Strohmaier e Horst Simon del NERSC/Lawrence Berkeley National Laboratory; e Jack Dongarra della University of Tennessee, Knoxville.

Per ulteriori informazioni sul supercomputing IBM, visitare www.IBM.com/deepcomputing  


Ricerca IBM: nuovi investimenti nel “mobile”

giugno 22, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Ricerche 

IBM ha annunciato un’importante iniziativa di ricerca, che comporterà investimenti significativi nell’arco dei prossimi cinque anni, per promuovere servizi e funzionalità mobile per le imprese e i consumatori.

Grazie a questo impegno, IBM intende contribuire a introdurre nuova intelligenza per rendere più efficienti le attività aziendali e la vita quotidiana delle persone. Le tre aree principali di questi investimenti sono: supporto all’impresa, mobilità nei mercati emergenti ed esperienze per gli utenti finali aziendali. Aspetti centrali del lavoro di ricerca saranno: tecniche di analisi, sicurezza, privacy e interfaccia utente, navigazione.

“I dispositivi mobili stanno diventando sempre più diffusi e ci aiutano a superare molti confini: geografici, economici e sociali”, spiega il Dr. Guruduth Banavar, Global Leader of the Mobile Communication focus per IBM Research e director di IBM Research – India. “Con un’elevata penetrazione, un’interfaccia utente semplice e un significativo vantaggio in termini di costi per gli utenti finali, la telefonia mobile rappresenta il futuro della comunicazione e dello scambio di informazioni per l’impresa”.

Supporto all’impresa mobile

Basso costo, elevata larghezza di banda, accesso wireless e potenza di elaborazione delle informazioni simile a quella del PC stanno accelerando la realizzazione della promessa del telefono cellulare come piattaforma ideale per accedere ai servizi informativi.

I cellulari superano ormai in termini di numero i telefoni tradizionali, e le opportunità di crescita nella mobilità sono enormi. Secondo l’Institute for Business Value IBM, il numero di utenti mobili crescerà del 191 per cento dal 2006 al 2011, per raggiungere quasi un miliardo di utenti.

Un esempio delle potenzialità della mobilità è offerto da un recente progetto pilota realizzato nell’ambito di un programma IBM, che ha utilizzato una tecnologia denominata “BlueStar” per sviluppare dispositivi mobili automatizzati e servizi di gestione delle applicazioni per l’elaborazione delle richieste di risarcimento assicurative. Il programma mette in contatto gli scienziati IBM con i clienti per esplorare il modo in cui le tecnologie emergenti possono risolvere i reali problemi del business mondiali.

Il progetto ha consentito a una compagnia di assicurazioni di ridurre significativamente il tempo richiesto per elaborare le richieste di risarcimento, sfruttando la tecnologia mobile per localizzare e inviare i liquidatori idonei e disponibili per ciascun caso. Gli agenti giusti sono stati individuati grazie a una combinazione di tecnologia di localizzazione tramite GPS e un’analisi della disponibilità di tutti gli agenti candidati. Una volta selezionati gli agenti, BluStar ha acquisito lo stato della configurazione del loro telefono cellulare e della sicurezza, provvedendo all’aggiornamento, se necessario. BlueStar ha quindi supportato la preparazione e la formattazione delle necessarie informazioni sui casi di sinistro per la configurazione dello specifico dispositivo mobile e ha trasmesso tutti i dati al dispositivo in assoluta sicurezza.

Questo approccio alle informazioni di configurazione, basato sulle politiche aziendali, per il personale “mobile” ha semplificato la manutenzione dei prodotti-servizi mobili. Anziché avere le informazioni disperse su centinaia – se non migliaia – di dispositivi palmari, le informazioni dopo il breve provisioning da un server centrale possono essere meglio monitorate, aggiornate e protette.


Il progetto pilota BlueStar ha dimostrato come impiegare e gestire i dispositivi e le applicazioni mobili in una vasta quantità di lavoratori esterni. L’approccio ha consentito non solo una più intelligente gestione dei dispositivi, ma ha fornito anche ai lavoratori esterni un modo più intelligente di lavorare.

Mobilità nei mercati emergenti

Per l’83 per cento del mondo che non ha facile accesso al web tramite i PC, IBM aiuta gli utenti della telefonia mobile a diventare più produttivi. In questi luoghi, vi è carenza di competenze, ad es. conoscenze tecnologiche e linguistiche; una mancanza di infrastrutture, ad es. energia elettrica affidabile, e una limitata disponibilità di smart phone.

IBM Research ha creato un programma pilota nell’India meridionale, che consente a persone quali agricoltori, tecnici riparatori, piccoli imprenditori e consumatori di inviare, recuperare o scambiare informazioni tempestive tramite voce sui telefoni cellulari. I contenuti – come condizioni meteorologiche e oceaniche, prezzi del grano, pubblicità, orari degli autobus, notizie, calendario scolastico, cataloghi dei prodotti, informazioni sanitarie e appuntamenti per i servizi disponibili – vengono creati e aggiornati dagli imprenditori e dagli enti locali.

Inserire e accedere alle informazioni, ed elaborare le transazioni, come prenotazioni o pagamenti, è facile come parlare in un dispositivo mobile. In nove mesi di attività, il programma pilota ha ricevuto commenti entusiastici dagli utenti.

Esperienza mobile dall’impresa agli utenti finali

“La mobilità e strumenti analitici associati cambieranno praticamente ogni processo di business aziendale”, spiega Paul Bloom, chief technologist, IBM Telecom Research. “Cambieranno la relazione tra le imprese e i loro clienti, i loro dipendenti e i loro partner, consentendo loro di operare in modo più intelligente ed efficiente”.

Un esempio di come la mobilità cambierà la relazione tra imprese e utente finale può essere osservato in un progetto di IBM Research – Haifa con Taiwan Mobile, la seconda società di telecomunicazioni di Taiwan. Qui IBM analizza le informazioni sui clienti per ottenere business intelligence gestibile, basata sull’evoluzione delle preferenze degli utenti, sul contesto degli utenti e sullo storico delle transazioni.

Questa soluzione prima nel suo genere può essere utilizzata sia dalle società di telecomunicazioni che dalle aziende del retail per personalizzare i portali mobili e raccomandare i prodotti giusti ai clienti giusti, nel momento più opportuno per ottimizzare la probabilità che i clienti completino la transazione.

La tecnologia consente inoltre ai product manager di analizzare le abitudini e i segmenti delle popolazioni di clienti potenziali ed esistenti e quindi adattare campagne di marketing mobile online su misura per tali target.

La mobilità d’impresa consentirà alle persone in misura sempre più diffusa di monitorare attentamente il consumo energetico sul luogo di lavoro e a casa; ricevere offerte più personalizzate e sconti dai negozi; effettuare ricerche più approfondite e pagare più comodamente i loro acquisti; restare in più stretto contatto con le reti sociali e professionali. Informazioni portatili, personali e precise, trasportate dal web mobile, consentiranno alle unità di intervento di essere più efficaci e agli operatori sanitari di prendere decisioni mediche più informate, efficaci e sicure.

La divisione Ricerca della IBM coinvolge circa 3.000 persone che operano in otto centri di Ricerca; IBM ha inoltre più di 20.000 sviluppatori software in 75 laboratori di 18 paesi.


Presentazione ufficiale della linea White-Red del Diunamai TV LCD 37” WD 9000 Full HD

giugno 15, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Uncategorized 

 

Diunamai lancia la nuova versione del WD9000 LCD 37” Full HD appartenente alla consolidata linea Dual-Color, il White-Red, dal Design sorprendente e di alta qualità.

L’ estetica accattivante e all’ultima moda ti consente di adattare questo TV in qualunque spazio desideri, riuscendo ad esaltarlo come un vero e proprio oggetto d’arredo e di stile. I colori e il design scelti derivano da un attento studio di mercato, basato proprio sulle richieste del cliente. I materiali e le tecnologie utilizzati sono stati appositamente studiati e progettati per rendere questo LCD 37” Full HD protagonista del mercato delle nuove tecnologie Hi-Tech !

Il fronte del cabinet bianco lucido è ornato da una delicata linea color rosso fuoco che riprende il retro; la scelta dei colori bianco candido e rosso passione generano uno straordinario contrasto che impreziosisce l’esperienza visiva sia da acceso che da spento.

Il WHITE-RED WD9000 LCD 37” è un prodotto innovativo , questo si differenzia per l’esclusiva cornice Dual-Color che valorizza le proprietà dello schermo con risoluzione in 1920(H) x 1080 (V) (Full HD), elevato rapporto di contrasto dinamico 13.000:1 ed un angolo di visuale H:178 – V:178. Queste caratteristiche ti consentono di visualizzare immagini vivaci, nitide e coinvolgenti!

Diunamai ha dato voce alle tue esigenze realizzando il nuovissimo TV LCD 37” Full HD dotato di innumerevoli funzioni, tra le quali: gli effetti audio Flat/Sport/Musica/Personalizzato e le due uscite HDMI (High Definition Multimedia Interface) che ti permettono di trasformare il tuo TV LCD 37” in un centro multimediale, al quale è semplice connettere sorgenti video come Blu-Ray,PS3, DVD, console per videogiochi o anche il PC.

Da sottolineare è soprattutto la funzione FULL HD che perfeziona la prestazione degli LCD 37” Diunamai in HDTV (High Definition TeleVision), o anche semplicemente alta definizione, e grazie al formato 1080p, presenta una risoluzione complessiva di 2.073.600 pixel (1920×1080).

Inoltre la nuova linea linea Dual-Color di TV LCD ti consente di visionare i tuoi canali preferiti anche in PayTV senza dover acquisire un ingombrante decoder esterno ma utilizzando comodamente l’ alloggiamento interno (CI-Slot), compatibile con le Cam per Digitale Terrestre Pay-Per-View.

Il WHITE-RED WD9000 LCD 37” Full HD è un televisore dalle rare caratteristiche che riesce ad esaudire contemporaneamente il desiderio di una televisione più interattiva e di un oggetto dal prezioso Design Italiano!

Prezzi e disponibilità
Il nuovo TV LCD DIUNAMAI WHITE RED WD 9000 LCD 37” Full HD è disponibile IN PREVENDITA su Internet all’indirizzo www.diunamaishop.it  al prezzo suggerito al pubblico di 549,00 € (IVA inclusa). La confezione standard del nuovo TV LCD DIUNAMAI contiene un telecomando con batterie, certificato di autenticità, manuale in italiano, Garanzia 24 mesi.
Ulteriori informazioni sul prodotto e gli accessori sono disponibili sul sito web DIUNAMAI www.diunamai.com .


Pagina successiva »

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network