Come recuperare le foto di famiglia e conservarle più a lungo

dicembre 1, 2016 by · Leave a Comment
Filed under: tecnologia 

La fotografia è un campo nato ormai tantissimi anni fa, nella prima metà del 1800. La possibilità di avere un proprio ritratto senza doversi servire di un pittore, quindi essenzialmente ad un prezzo contenuto, ha dato anche alle persone comuni la possibilità di sfruttare questo mezzo. Oggi siamo abituati a scattare foto ad ogni cosa, ma in passato la fotografia era una cosa sporadica, che si faceva spesso una volta nella vita, perché solo i fotografi avevano le macchine fotografiche a disposizione: questo è principalmente il motivo per cui le “foto di famiglia”, dei nostri nonni o anche dei nostri bisnonni, sono così difficili da trovare.

Purtroppo, il tempo non è amico delle vecchie foto, che tendono ad ingiallire e rovinarsi, a volte anche cancellando completamente l’immagine impressa sulla carta. Se quindi abbiamo delle fotografie datate, che sarebbe meglio maneggiare il meno possibile, può essere una cosa intelligente quella di digitalizzarle potendole così rivedere (e far vedere) quando vogliamo, ma senza che l’originale si rovini.

Digitalizzare le foto non è difficile, al giorno d’oggi, e spesso si ottengono anche risultati migliori rispetto anche alla foto originale, grazie ai programmi di ritocco fotografico per computer. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è infatti uno scanner, che crea le condizioni di luce e di posizionamento migliori per digitalizzare la fotografia; non importa avere attrezzature dispendiose, va bene anche una stampante multifunzione; l’importante è non fotografare le foto, perché allora potrebbero peggiorare di qualità.

Una volta acquisite con lo scanner sul computer bisognerà aprirle con un programma di fotoritocco, anche gratuito come Gimp, perché non abbiamo bisogno di funzioni troppo avanzate; quello che dobbiamo cercare di fare è ritoccare le foto regolando la luminosità, il contrasto e soprattutto la saturazione, che renderà vivi i colori. Per chi è abituato a programmi più avanzati, come Photoshop, ci sono anche dei tutorial che spiegano come dare i colori ad una foto originariamente scattata in bianco e nero, per un effetto davvero incredibile.

Le foto così ritoccate, una volta che saremo giunti ad un buon risultato, naturalmente non dovranno rimanere sul computer: la destinazione migliore è sicuramente il fotolibro, un libro fotografico in cui le foto non sono raccolte ma stampate direttamente su carta. Potremo così rivederle anche a qualità migliore pur senza rovinare le originali, che potranno così rimanere al sicuro in un posto lontano dall’aria (perché è l’ossigeno che le rovina maggiormente, come si può vedere anche con i libri antichi, che ingialliscono ai lati).

Se vogliamo realizzare un fotolibro, possiamo farlo tramite il sito fotolibro-cewe.it, che permette di importare le foto tramite un software in cui possiamo montarle tutte assieme, quindi inviarle all’azienda direttamente per la stampa.

In questo modo potremo avere le nostre foto raccolte in un libro di qualità, che permetta di rivedere le foto di famiglia quando vogliamo e senza il timore di danneggiare le originali. Può essere un modo per rivedere quando vogliamo le foto dei nostri parenti che magari non ci sono più, ma anche un regalo per altri membri della famiglia, che potrebbero avere piacere a rivedere le vecchie foto che abbiamo noi: il libro fotografico è la soluzione migliore per valorizzare al massimo ciò che abbiamo migliorato grazie alla tecnologia.

Prodotti elettromedicali per estetica: come essere sani e belli allo stesso tempo

novembre 7, 2016 by · Leave a Comment
Filed under: tecnologia 

prodotti elettromedicali per estetica stanno diventando sempre più utilizzati in campo medico, sia per le loro rivoluzionarie caratteristiche grazie alle quali combattono diverse patologie, sia per il proprio benessere personale. Questi prodotti ricercano la via del benessere e della buona salute combattendo innanzitutto il dolore, che nasce da determinate parti del nostro corpo in seguito a traumi, incidenti o malattie. La “centrale operativa” del nostro cervello, il sistema nervoso centrale, riceve questo allarme e tenta di codificarlo ed elaborarlo per risolvere il problema. I dolori possono essere momentanei e sopportabili, ma in altri casi diventano cronici ed intollerabili, con un effetto negativo sulla nostra salute ed anche sul nostro aspetto fisico. Ed è proprio qui che intervengono i prodotti elettromedicali per attenuare o eliminare definitivamente i dolori.

Tra le società che offrono questa tipologia di prodotti c’è Officine del futuro srl, che si occupa della vendita e della distribuzione di materiale medicale. Tra le soluzioni proposte sul mercato c’è Biosalus, un innovativo prodotto che sfrutta la magnetoterapia, una terapia alternativa che sfrutta l’energia elettromagnetica presente nel nostro corpo. Qualsiasi tipo di trauma, frattura, infezione o altre patologie possono essere curate tramite la forza riparatrice delle onde magnetiche di Biosalus, un dispositivo ad alta e bassa frequenza capace di rinforzare i tessuti e favorire la ricrescita e la rigenerazione di nuove cellule.

Biosalus è un prodotto compatibile con i dispositivi dotati di ingresso MAF (magneto alta frequenza), come ad esempio materassi, gilet, fasce e così via. Per utilizzare Biosalus nel modo corretto è sufficiente posizionare i diffusori e/o gli accessori relativi sulla parte del corpo che necessita del trattamento, ed avviare uno dei 92 programmi presenti nel dispositivo. I prodotti elettromedicali per estetica, come Biosalus, sono particolarmente indicati anche per chi soffre di patologie dermatologiche della pelle. Una delle terapie utilizzate nella magnetoterapia è la luce pulsante, che aiuta a combattere acne, psoriasi ed altri disturbi della pelle, permettendo di ritrovare così non solo il benessere personale, ma anche un aspetto estetico gradevole. 

Schede Wifi: a cosa servono e perchè sceglierle

agosto 17, 2016 by · Leave a Comment
Filed under: tecnologia 

Le schede SD Wifi, soprattutto nell’ultimo periodo, si stanno facendo sempre più largo nel mercato delle schede di memoria per la loro comodità di utilizzo e trasferimento di dati. La particolarità, come indica lo stesso nome, è la presenza di un’interfaccia Wifi che permette di trasferire, anche istantaneamente, le foto ed i video scattate e registrati tramite la fotocamera su un computer o uno smartphone tramite appunto la funzione Wifi. Queste schede di memoria sono state progettate esclusivamente per le fotocamere anche se lo sviluppo, a quanto pare, porterà anche alla realizzazione di micro SD che possano essere usate anche sugli smartphone.

I vari file, con le giuste impostazioni, possono anche essere trasferite direttamente su siti ad hoc. Si può utilizzare una rete Wifi qualunque ma naturalmente, dovendo trasferire file privati, meglio usare una rete Wifi casalinga di cui conosciamo solo noi la password per accedervi. Tutto ciò avviene tramite software personalizzati che gestiscono tutto il processo.

Il vantaggio principale di queste schede SD Wifi è quello di poter scattare qualunque tipo di foto o video, anche di qualità altissima se si ha un’alta velocità di scrittura, e poter trasferire tutto direttamente su un dispositivo sicuro, senza pericolo di perdere file e senza il rischio di finire, da un momento all’altro, la memoria disponibile sulla scheda SD.

I vari modelli di schede SD si distinguono tra loro per le caratteristiche che distinguono anche le normali schede di memoria: velocità di scrittura e capacità di memorizzazione. Oltre a ciò, ci sono alcune funzioni che alcune schede Wifi hanno e che facilitano di gran lunga l’utilizzo delle stesse. Tra questi si può sottolineare l’Internet Pass-Through: questo permette di collegare la fotocamera non solo alla scheda SD ma direttamente, tramite un punto di accesso ad internet, ad un dispositivo tramite il quale condividere le immagini o sul quale trasferire i file.

Altri marchi invece mettono a disposizione software o app da installare che, nel caso non si abbia a disposizione una rete privata tramite il quale collegarsi per trasferire i file, crea una rete sicura per collegare i due dispositivi. Un’altra utile funzione messa a disposizione è quella di un cloud dove trasferire i file: iscrizione molto veloce, alta sicurezza, trasferimenti illimitati da ogni dispositivo e la possibilità di collegarsi anche in offline per modificare tag o descrizioni delle foto che verranno poi aggiornate automaticamente appena ci si collega.

Le categorie della famiglia Galaxy

agosto 6, 2016 by · Leave a Comment
Filed under: tecnologia 

OPTI-KIRIVO-AM-024_galaxys7edge

I cellulari Samsung Galaxy sono stati categorizzati a partire dal 2011 in diverse serie legate a precise fasce di mercato. Abbiamo quindi una fascia alta, di cui fanno parte i cellulari identificati con il nome Samsung Galaxy seguito da A (di Aluminium), R (di Royal) e K (di Kapture). I cellulari Samsung di fascia media hanno nel nome una E, una W o il nome ACE, quelli di fascia bassa una J o la M di Magical. Oltre a queste categorie esistono le serie Y, iniziale di Young, rivolta al mercato dei più giovani, e la famosa serie S, che rappresenta il top di gamma.

La vastità della scelta sulla base del dato economico e di prestazioni è già un punto di forza della famiglia Galaxy, in quanto permette ai vari utenti di avere in mano un prodotto adatto alle loro esigenze e alle loro possibilità.

 

I vantaggi dei Samsung Galaxy

 

La superiorità tecnica dei cellulari Samsung è chiaramente visibile nella serie top di gamma, i Samsung Galaxy S (ultimo modello disponibile S7). In questa fascia trovano applicazione tutte le ultime innovazioni tecniche, sia a livello software che a livello hardware. Alcuni dei punti di forza sono il display Super AMOLED, che garantisce un’altissima risoluzione, colori più vividi e neri più intensi; la resistenza all’acqua e alla polvere; una gamma di fotocamere che differisce da modello a modello, ma che garantisce sempre delle prestazioni di alto livello, ovviamente coerenti con il prezzo e infine la possibilità di espandere la memoria con schede microSD. Quest’ultimo è un vantaggio considerevole, in primis perché permette di sfruttare appieno le potenzialità del cellulare, in particolare la fotocamera, consistendo di immagazzinare tutte le foto prodotte, in secondo luogo perché co nsente di acquistare una versione del cellulare con una memoria interna ridotta a buon prezzo, salvo poi espanderla solo se veramente necessario.

Un’ulteriore vantaggio dei cellulari Samsung Galaxy è il sistema operativo. Tranne alcune rarissime eccezioni, il sodalizio Samsung/Android è confermato e protratto nel tempo. I top di gamma Samsung montano sempre l’ultima versione del sistema operativo di casa Google, dando anche la possibilità di aggiornare per più anni. Solo ultimamente sono stati prodotti dei Galaxy con sistema operativo Windows, ma la norma è Android, un sistema noto per la sua facilità d’uso, la leggerezza e l’alta personalizzabilità, oltre ovviamente alla sua filosofia open source.

La vastissima scelta fornita dalla famiglia Galaxy consente a tutti di trovare lo smartphone più adatto alle proprie necessità, contando su un rapporto qualità/prezzo molto interessante e sull’affidabilità dell’azienda.

« Pagina precedentePagina successiva »

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network