Recupero dati server: dipendenza da dati nell’era digitale

marzo 15, 2017 by · Leave a Comment
Filed under: tecnologia 

La tecnologia è tanto utile quanto, a volte, irritante. Ci irritiamo quando il PC va lento, quando non troviamo un file nel PC perché non ricordiamo dove lo abbiamo salvato e, peggio ancora, quando perdiamo dei dati.

Perdere dati è un evento che capita molto più spesso di quanto si pensi e non solo a utenti inesperti, ma anche a grandi aziende che possono ricavarne un grande danno economico. A differenza dei singoli utenti, le aziende hanno a disposizione dei server per mantenere dei dati e questi garantiscono, quasi sempre, l’integrità delle informazioni che mantengono al loro interno, soprattutto con il progredire di strumentazioni e delle tecniche informatiche. Tuttavia, man mano che la tecnologia progredisce, progrediscono anche i rischi e le minacce interni o esterni a un’azienda, principale fonte di perdita di dati.

La parola server si riferisce a modelli di PC progettati appositamente per ospitare un gruppo di applicazioni che vengono richieste dai “client” che ne riceveranno i servizi. I client, cioè gli utenti, possono essere in numero limitato oppure molto numerosi.

Si capisce che i server restano in funzione per lunghi periodi di tempo, senza interruzioni e la loro disponibilità deve essere elevata per la maggior parte del tempo. In questo modo i componenti meccanici ricevono una grande sollecitazione a causa delle dure condizioni di lavoro, aumentando così le probabilità che avvenga un errore o la perdita dei dati stessi.

Altre volte i dati vengono persi a causa di problemi prevedibili, come l’errore umano, o imprevedibili, come i crash del server o attacchi informatici, creando così un bel danno economico per l’azienda titolare di quei dati.

Cosa fare se si perdono i dati del Server

Qualora dovesse verificarsi una consistente perdita di dati, la cosa migliore è rivolgersi a una ditta specializzata che si avvale di esperti e professionisti e garantisca un recupero di dati server quasi certo.

Nel caso di dati molto importanti, è bene non improvvisarsi tecnici informatici, perché i danni collaterali potrebbero essere maggiori di quelli che già si sono verificati.

L’ideale, sempre, è avere una copia di backup, ma se questa non è stata fatta, meglio non disperare e tentare con dei professionisti: un’azienda esperta in recupero dati possiede conoscenze e attrezzature che permettono un recupero quasi certo dei dati. Dei professionisti sono in grado di studiare ognisituazione e applicare, in base a essa, la metodologia più adeguata per effettuare il recupero dati server.

Attraverso un’analisi della situazione iniziale, sarà possibile capire la reale causa della perdita di dati, sia essa fisica (danneggiamento dei dischi) o logica che hanno causato la perdita, capire in quale misura essi siano andati persi davvero. Una volta individuata “l’immagine” del momento in cui il server ha subito il danno e quindi, stabilita la situazione di partenza, si può formulare la migliore strategia per il recupero.

Il costo che si affronta per il recupero dati server è compensato dal reale valore delle informazioni contenute nel server. Non dimentichiamo che viviamo in un epoca completamente digitale.

Liquidi sigaretta elettronica senza nicotina: le basi per il fai da te

febbraio 25, 2017 by · Leave a Comment
Filed under: Accessori 

Non servono chissà quali competenze tecniche per fare il miglior liquido per sigarette elettroniche senza nicotina. In questi ultimi anni, infatti, gli ex fumatori di sigarette tradizionali si stanno moltiplicando a vista d’occhio e, abbandonata con tutti gli sforzi del caso la dipendenza da nicotina, la voglia di ricominciare a gustare appieno i sapori sta diventando una priorità irrinunciabile un po’ per tutti. Anzi: pare che alla dipendenza da nicotina si stia progressivamente sostituendo un sano bisogno di immergersi in fragranze sofisticate e, soprattutto, innocue per la salute.

Come spesso accade nel mondo della cucina e del fai da te in generale, la scelta delle materie prime diventa fondamentale per qualsiasi mix di successo. Per creare un ottimo liquido per sigarette elettroniche senza nicotina è insomma necessario selezionare accuratamente i migliori ingredienti. Solo così si eviteranno brutte sorprese per il palato: basta armarsi di pazienza, tanta voglia di fare e sperimentare, e il gioco è fatto!

Partiamo dalla base. Per la preparazione di una base ottimale c’è bisogno di glicole propilenico (50%), glicerina vegetale per uso alimentare (40%) e un pizzico di acqua demineralizzata (solo il 10% del totale). Bisogna riporre tutti gli ingredienti in un qualsiasi recipiente, mescolare il tutto con un semplice cucchiaino e, quando la miscela sarà mischiata a dovere e presenterà un colore leggermente più chiaro, basterà trasferire il risultato in un flacone.

I liquidi per sigaretta elettronica fai da te permettono di risparmiare fino al 90% rispetto a quelli disponibili presso i negozi e possono essere completamente personalizzati in base ai gusti dello svapatore. Ad esempio, per ottenere un fumo più denso non serve altro che aggiungere un maggiore quantitativo di glicerina.

Una volta preparata la base è necessario aggiungere l’aroma vero e proprio. Ma attenzione a non esagerare con i dosaggi: un aroma troppo forte potrebbe infatti risultare fastidioso da fumare, vanificando tutta l’attenzione certosina che abbiamo impiegato per creare la base. Per evitare problemi di questo tipo è meglio dosare sempre gli aromi con l’aiuto di una siringa, aggiungendo una goccia per volta fino a ottenere il risultato desiderato.

Con un po’ di esperienza e il necessario numero di tentativi non sarà affatto difficile realizzare il liquido perfetto. Ma anche per i più pigri c’è speranza: basta cercare i migliori liquidi sigaretta elettronica senza nicotina online, armarsi di pazienza per sfogliare la vastissima offerta presente sul web e scegliere con attenzione uno store affidabile, meglio ancora se in Italia. Insomma, anche per le persone senza grandi doti di manualità la scelta accurata degli ingredienti in grado di profumare la nostra giornata da mattino a sera è davvero fondamentale.

Sala per feste in affitto e attrezzature tecnologiche: qualche consiglio

febbraio 20, 2017 by · Leave a Comment
Filed under: Aziende 

Di cosa hai bisogno per organizzare un congresso o un meeting

Per organizzare una conferenza, un congresso o un meeting perfetto innanzitutto bisogna partire dalla location. È fondamentale che ci si orienti all’affitto di una sala per feste in centro, affinché l’evento sia facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici da tutti gli invitati. Per questo tipo di evento il criterio fondamentale di scelta della sala è la dimensione, che deve essere adeguata al numero di persone che si intende invitare o che ci si aspetta di ricevere. Per congressi e meeting è necessario il noleggio e l’allestimento di attrezzature tecniche ed attrezzature elettrice a norma, quali impianti audiovisivi. Molto probabilmente sarà opportuno installare un sistema di videoproiezione per le presentazioni su maxischermo o videowall, sistema utilizzabile anche per il servizio di proiezione in diretta, ad esempio, di interventi in collegame nto esterno. Molto utile può essere, in aggiunto, un servizio di riprese e registrazione degli interventi, per una futura diffusione del materiale.

Di cosa hai bisogno per organizzare una festa privata a Milano

L’organizzazione di una festa privata ha necessità diverse che partono dalla scelta e dall’affitto della sala per feste a Milano. In questo caso, dal momento che ci sarà musica ad alto volume e, probabilmente, la festa si protrarrà fino alle prime ore del mattino, benché resti fondamentale la possibilità di raggiungere agevolmente la location con i mezzi, la sala può essere individuata anche in un luogo meno centrale o centrale, solo se insonorizzata. Elementi fondamentali, in questo tipo di evento, sono i servizi e lo spazio riservato al buffet. Molto importante è prevedere anche un angolo più tranquillo in cui poter discorrere con gli altri ospiti, più lontano dalla musica. Per quanto riguarda l’attrezzatura tecnologica, bisogna richiedere la progettazione e l’installazione di un impianto audio e luci. Uti le che vi sia un set audio completo con diffusori amplificati, magari di ultima generazione, ed una console per dj e mixer. Un tocco in più è sicuramente garantito dal Laser Show, uno spettacolo laser con animazioni grafiche.

Di cosa hai bisogno per organizzare una cena di gala a Milano

Per l’organizzazione di una cena di Gala valgono le indicazioni già raccolte a proposito dell’organizzazione di un meeting o congresso per quanto riguarda la scelta e l’affitto di una sala per feste. E’ importante che sia ben collocata: in tal caso, però, trattandosi di una cena di Gala, un elemento fondamentale è la facilità di parcheggio nei dintorni o, meglio ancora, la disponibilità di un parcheggio privato per gli ospiti. Le dimensioni della sala vanno sicuramente individuate in base al numero degli ospiti presenti: la sala non deve essere troppo angusta, ma neanche troppo grande, altrimenti risulta dispersiva e non agevola la socializzazione ed il dialogo. E’ importante prevedere, oltre ai tavoli, uno spazio per il drink di benvenuto. In tal caso, per quanto concerne le attrezzature tecniche, bisognerà prevedere un service audio, video e luci per eventi live. Si può pensare anche di comprendere il Dj set, se il tema della serata lo consente. Sarà è inoltre necessaria l’installazione di impianti di amplificazione sonora di elevata qualità ed un impianto di illuminazione scenografica, in modo da poter dare la giusta luce all’evento.

Cosa bisogna sapere prima di comprare una tastiera gaming

gennaio 29, 2017 by · Leave a Comment
Filed under: Giochi 

La scelta di una tastiera da gaming è il frutto della valutazione di diversi parametri e di differenti caratteristiche di questo tipo di accessorio: tuttavia, è necessario essere disponibili a spendere cifre relativamente elevate se si desidera fare affidamento su soluzioni di qualità. In linea di massima, per un dispositivo soddisfacente la fascia di prezzo che viene chiamata in causa è quella che si aggira tra i 100 e il 150 euro: è in questa categoria che si trovano i device più comuni, con un ricco assortimento di tastiere di tipo meccanico munite di un tastierino numerico e caratterizzate dalla disponibilità di una retroilluminazione monocolore.

Per decidere qual è la migliore tastiera gaming che il mercato propone occorre, ovviamente, partire anche dalla considerazione delle proprie necessità: diversi modelli, per esempio, possono presentare una fila di tasti per le funzionalità macro, ma non è detto che questi servano a tutti. Un aspetto che merita una certa attenzione, poi, è il design: una tastiera funzionale e utile può anche essere bella ed elegante, e nella fascia di prezzo che si sta considerando non è difficile individuare dei dispositivi belli e gradevoli dal punto di vista estetico, magari offerti in colori diversi in modo tale che si possano adattare senza problemi alle peculiarità estetiche del sistema che si sta già adoperando.

Chiaramente, chi ha la disponibilità di un budget più elevato può andare oltre i 150 euro, scovando dei device molto particolari, con la retroilluminazione RGB e altre caratteristiche interessanti: anche in questo caso i tasti per l’attivazione di funzionalità macro sono una costante, ma si può scegliere anche tra tipologie di illuminazione originali e soluzioni meccaniche di valore. Insomma, tra estetica e funzionalità, i parametri che permettono di orientarsi sul mercato sono diversi: che si sia in cerca di una soluzione high-end o di un altro tipo di prodotto, ognuno può trovare ciò di cui ha bisogno per rendere la propria esperienza di gioco unica e irripetibile.

« Pagina precedentePagina successiva »

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network