Tutto quello che c’è da sapere sulle saldatrici taglio plasma

aprile 6, 2017 by · Leave a Comment
Filed under: Aziende 

Grazie alle saldatrici taglio plasma è possibile effettuare la lavorazione di lamiere in metallo di spessori differenti: si tratta di una tecnica di taglio molto particolare, che si basa sull’impiego dell’energia di un determinato flusso di gas, grazie alla quale si può procedere al taglio di materiali che non possono essere sottoposti a lavorazioni con la fiamma ossiacetilenica in virtù della loro specifica composizione. In parole semplici, nel taglio al plasma si ha a che fare con un flusso di gas, come per esempio l’azoto, l’idrogeno o l’argon, che viene portato allo stato fisico di plasma, a temperature molto alte, dopo essere stato ionizzato, per poi essere concentrato in un ugello e, quindi, utilizzato per il taglio.

La tecnologia del taglio al plasma fa sì che il flusso di plasma possa essere impiegato per tagliare la plastica o altri materiali dello stesso genere, mentre si rende necessario il ricorso a un arco elettrico per il taglio di materiali in metallo: tale arco elettrico deve essere inserito tra l’elettrodo da cui il getto di plasma viene emesso e il pezzo che deve essere tagliato. Attraverso questa procedura, aumenta il trasferimento di energia su metallo e il taglio risulta più agevole.

Qualche dettaglio in più sulle saldatrici taglio plasma

Per l’impiego delle saldatrici taglio plasma e degli altri macchinari che vengono adoperati a questo scopo non si può fare a meno di adoperare degli impianti di aspirazione dei fumi, grazie ai quali l’inquinamento che potrebbe derivare dai fumi viene contenuto. Nei contesti industriali, il taglio al plasma è reso possibile da macchine dotate di un centro di controllo numerico che mette a disposizione un comando automatico decisamente semplice da adoperare, per mezzo del quale la lastra di lamiera può essere spostata avanti e indietro a seconda delle necessità prima che venga sottoposta al getto di plasma. Il taglio che ne deriva ha esattamente il contorno che si desidera applicare ed è, di conseguenza, molto preciso.

Si può parlare addirittura di tagli perfetti, insomma, e ciò vale a maggior ragione per materiali che in genere si rivelano difficili da lavorare con altri sistemi: è il caso dell’alluminio o, più in generale, delle lamiere il cui spessore è uguale o superiore ai 20 millimetri. In una disamina dei pro e dei contro che contraddistinguono il taglio al plasma, è opportuno mettere in evidenza la sua efficienza dal punto di vista della produttività, non solo sotto il profilo dei costi, ma anche e soprattutto per quel che riguarda le tempistiche per il taglio. Ciò non toglie che vi sia uno svantaggio a cui si deve porre rimedio, e cioè che il taglio presenta un bordo di qualità modesta, per cui c’è poi bisogno di una lavorazione ulteriore per raffinarlo. Non va dimenticato, d’altro canto, che i pezzi sono spesso sensibili a variazioni strutturali, a distorsioni e a tensioni di vario tipo.

I nuovi mestieri che offre internet

aprile 6, 2017 by · Leave a Comment
Filed under: internet 

Un modo innovativo di fare profitto

L’arrivo di internet nella vita quotidiana di ognuno di noi ha aperto le porte a numerose nuove opportunità lavorative. Mentre in precedenza era necessario inviare curriculum a destra e a manca per trovare lavoro, con internet è possibile guadagnare del denaro stando comodamente in casa: è sufficiente avere una connessione internet e un computer.

Un mestiere nato di recente è quello del blogger.
Il blogger è una persona che possiede un sito internet all’interno del quale scrive articoli dedicati a una o più tematiche; il suo profitto proviene da più fonti: un sito di e-commerce annesso al blog e l’integrazione nel sito web di inserzioni pubblicitarie (i famosi e talvolta fastidiosi banner) sono solo due dei possibili esempi.

Fin qui sembra tutto semplice: si crea un sito, si scrivono articoli e si guadagna. In realtà il discorso non è così semplice.

Il mondo del web è saturo di siti internet, per cui emergere in questo oceano è veramente molto difficile. Nonostante creare un blog curato e interessante sia necessario, ciò talvolta non è sufficiente, e il sito sul quale si vuole attirare traffico (numero di visitatori) necessita di una “spinta” per emergere.

La spinta in questione può provenire dall’ottimizzazione dal lato SEO.
L’acronimo SEO sta per Search Engine Optimization, e consiste in una serie di attività svolte per ottimizzare la visibilità del proprio sito web sui fondamentali motori di ricerca, che sono l’anello di giunzione tra il mondo esterno e il vasto universo di internet.

L’ottimizzazione SEO può avvenire su più fronti: da un lato è possibile scrivere articoli nel proprio blog che contengano parole chiave (meglio se poste in evidenza) che rimandino all’area tematica abbracciata dal proprio sito, così che a chiunque cerchi informazioni circa quel tale argomento sia immediatamente proposto il proprio sito web.
Dall’altro, è invece possibile pagare i motori di ricerca per sponsorizzare il proprio sito e far sì che si posizioni tra i primi risultati di una ricerca. Queste due tecniche (a cui se ne aggiungono molte altre) hanno il preciso scopo di aumentare traffico nel proprio sito e aumentare, in modo proporzionale, il denaro guadagnato.

Benché ci siano delle persone intraprendenti, che decidono di addentrarsi nel mondo del web marketing contando sulle proprie conoscenze, è bene sapere che esistono delle vere e proprie agenzie in grado di curare questi aspetti e migliorare il proprio posizionamento; si tratta di esperti del settore che sanno consigliare le scelte migliori da compiere e le strategie più adatte a ogni situazione.

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network